#34 - Gazjeta

Lahar Magazine è una posterzine indipendente.

Tema del numero

Marko Aleksandrevic Sartorikov è un tipografo che vive a Mosca. Antizarista e bolscevico convinto, decide di contattare alcuni amici intellettuali attraverso una lettera segreta, con uno scopo ben preciso:

"Caro Rodion Romanovic,

sto ideando una gazjeta (rivista, ndr.) sovversiva che prenda posizione contro lo zar. Chiedo un tuo contributo cartaceo, sia esso un'epistola o un saggio scientifico o filosofico, una poesia politica o una breve invettiva, per motivare le folle a prendere parte alla futura, nonchè auspicabilissima, rivoluzione che libererà il proletariato dalle catene della povertà e della schiavitù che lo opprimono fatalmente.

Attendo tue nuove,

Marko Aleksandrevic Sartorikov"

Tuttavia la lettera del povero Marko Aleksandrevic Sartorikov non giunse solamente in mani rivoluzionarie; anzi. Il suo scritto finì sì nelle mani di proletari e giovani sovversivi guerrafondai, ma anche di filosofi filozaristi, spie della polizia segreta, parenti di spie della polizia segreta, nobili d'alto lignaggio ed antirivoluzionari in generale.

In questo numero